© 2019 by ATB Associazione culturale e galleria d'arte - C.F. 97794780011 Some Right Reserved / Via Riccardo Sineo,10 - 10124 Torino - Italia 

  • Youtube
  • Facebook Black Round
  • Instagram - Black Circle

Le immagini riprodotte in questo sito sono pubblicate nel rispetto delle disposizioni dell'art. 90 della legge 633/41 - il sito osserva le disposizioni del Regolamento UE 2016/679 in vigore dal  25/05/2018

Presentazioni letterarie

Le presentazioni appagano gli scrittori, ma per gli editori sono quasi sempre una grana: Rappresentano un costo, sottraggono risorse alle cose da fare, richiedono un grande sforzo logistico e in termini di copie vendute non si ripagano mai. Per questo ogni autore – o quasi – sogna teatri affollati, librerie traboccanti e piazze gremite, e rimane deluso quando si rende conto che il suo editore gli organizzerà una presentazione sola, al massimo due. Per le grandi case editrici e per un ristretto numero di autori di fama, i costi sono ripagati dalle copie garantite che i librai acquistano in anticipo, indipendentemente dalle vendite che effettivamente faranno. A loro volta, spesso, gli organizzatori sono finanziati dal Comune o da qualche altra istituzione. Se alla presentazione si vendono tutte le copie, bene, altrimenti quel costo sarà il prezzo pagato per avere l’autore famoso, e una certa quantità di copie autografate da lui. Questo è l’unico modo per riempire le sale e vendere fino all’ultima copia del libro e alla fine della tournée si potranno dichiarare vendite superiori a quelle che risulterebbero dalle vendite in libreria.

Le presentazioni hanno anche un vantaggio indiretto, ma non quantificabile, in termini di pubblicità e di notorietà, perché si traducono in articoli sulla stampa, e visibilità su siti e televisioni locali, oltre che in una migliore esposizione dei libri nelle librerie dove la presentazione ha luogo. Il pubblico di ogni presentazione è anche un investimento sul futuro: tutti quelli che hanno visto un autore o si sono fatti firmare una copia hanno la sensazione di averlo conosciuto e si ricorderanno di lui quando uscirà il suo prossimo libro e saranno più propensi ad acquistarlo. Per questo  gli scrittori disposti a fare e procurarsi tante presentazioni si costruiranno negli anni un pubblico più fidelizzato e più stabile di quello che offrirebbero giornali, radio e tv. Per questo  AtbEdizioni organizza numerose  presentazioni per i suoi autori.

Esattamente come avviene nei festival letterari, all’aumento di pubblico non corrisponde un aumento di copie vendute. Ad attirare il pubblico più che il libro, sembra essere la presenza in carne e ossa di chi l’ha scritto, la possibilità di vederlo e di ascoltare la sua voce senza filtri, condividendo spazio e tempo con una persona in qualche misura famosa. Il libro è il mezzo di questo scambio.

 

contributo per la presentazione

da concordare con l'editore

 

Presentazioni letterarie